Chi giunge a Positano percorre una strada sinuosa che costeggia una parete rocciosa ricca di vegetazione mediterranea: ciuffi di ginestre e rosmarino spuntano lungo la costa scoscesa che fa da cornice ad un mare verde cristallino.

All’improvviso, si apre uno scenarioindimenticabile, visione tra il mito e il sogno:Positano. Percorrendo il tratto di strada che si snoda al suo interno, ci si imbatte in vicoletti stretti e articolati, scalette che si affacciano suscorci suggestivi e mozzafiato, fatti di giardiniterrazzati , pergolati di limoni e macchiemulticolori di bouganville. Dalle case bianche aggrappate alla roccia, sporgono terrazzi infiorati con gerani e margherite che si svolgonofino al centro del paese fino ad arrivare allaspiaggia, dalla quale Positano sembra una piramide di case che si arrampicano verso il cielo: percorrendo la costa poi, immerse nel verde, si aprono insenature nascoste e dall’aspetto ancora inesplorato.

Dalla spiaggia un piccolo sentiero nella roccia conduce ad altre incantevoli calette e affianca le torri di avvistamento, segno tangibile delle antiche incursioni saracene.

Tra il mare e il cielo si stagliano in verticale i monti, sede privilegiata delle frazioni di Montepertuso e Nocelle, piccoli agglomerati di folklore e meraviglie naturalistiche, dove lo spirito d’accoglienza è di casa.

Positano è così: leggenda, storia e incantevole bellezza che rapisce chiunque passi da qui.

Related Projects